La psicoterapia cognitivo comportamentale è un orientamento psicoterapeutico che deriva dai modelli cognitivi e comportamentali della mente e del comportamento umano e si basa sulla ricerca scientifica nell’ambito del pensiero, del comportamento e delle emozioni.

Si fonda sull’alleanza terapeutica fra paziente e terapeuta. Si propone di identificare e comprendere i problemi del paziente, in termini di relazioni fra eventi, pensieri, emozioni, sensazioni fisiche e comportamenti.
L’approccio si focalizza principalmente sul qui ed ora; terapeuta e paziente cercano di costruire un modello condiviso del problema e delle possibili soluzioni; da tale definizione ne scaturisce un contratto terapeutico: un impegno ad intraprendere un percorso terapeutico, limitato nel tempo, e finalizzato al raggiungimento degli obiettivi prefissati.
I risultati del percorso sono monitorati e valutati, le tattiche e le strategie sono aggiornate, ed anche gli obiettivi possono evolvere nel corso della terapia.
Durante la terapia il paziente viene educato ad utilizzare degli strumenti, delle tecniche e delle abilità che gli permettono di affrontare in maniera più efficace i problemi. La terapia promuove il cambiamento dei pensieri, dei comportamenti e delle emozioni disfunzionali ed enfatizza l’importanza di mettere in pratica – fra una seduta e l’altra – ciò che in seduta è stato appreso.

These digital natives also wholly embrace cloud-based academic writing communication and social collaboration tools